Vai al menù principale |  Vai ai contenuti della pagina
Amministrazione Trasparente

icoIn primo piano

icoAree Tematiche

icoServizi OnLine

icoAltri Servizi

Seguici su Facebook
Dimensione testo:
     

Chiese e Istituzioni

Parrocchiale di S. Eusebio Chiesa di S. EusebioLa costruzione risale al 1903 ed è stata consacrata dal Card. Ferrari il 1 ottobre 1904.
Per costruire l'attuale chiesa, si dovette abbattere quella precedente risalente, pur con ampie modifiche e ristrutturazioni, al sec. XVI e la cui entrata era rivolta verso via Cavour, mentre sul lato della Chiesa che fiancheggiava la piazza esisteva il cimitero funzionante fino al 1838, quando fu costruito quello in via Beata Vergine. L'originaria facciata in mattoni fu ricoperta con granito di Baveno nel 1963.

Di notevole interesse sono gli affreschi rinvenuti nel 1993 nella sacrestia durante lavori di ristrutturazione: tale sacrestia corrisponde all'abside della vecchia chiesa demolita. Gli affreschi rinvenuti sono datati 1582 e ricoprono la volta e le pareti di fondo del vecchio abside, dove si trovava il coro.Anche il vecchio campanile pure in cotto, ancora più antico della chiesa demolita, venne abbattuto perché ritenuto pericolante nel 1968 e sostituito con quello attuale.

Santuario di Maria Nascente, già Oratorio della Beata Vergine delle Grazie Santuario Maria Nascente (facciata e interno)Il santuario fu fatto costruire da don Orazio Villa nell'anno 1616 al posto di una preesistente cappellina dedicata alla Madonna e la cui parte affrescata fu trasportata all'interno della nuova costruzione e attualmente si trova sopra l'altare della chiesa e rappresenta la Madonna del Latte. L'affresco è stato nel 1800 completato nella parte bassa con un paesaggio raffigurante Arconate.
Con l'ampliamento del presbiterio e la costruzione del coro avvenuti nel 1700, il santuario assume la struttura attuale. In essa sono conservati un affresco datato 1749, un quadro recentemente restaurato, probabilmente di epoca cinquecentesca e un prezioso organo seicentesco riportato all'antico splendore da un restauro effettuato 1992.
Cappellina di S. Antonio Cappellina di S.Antonio La cappellina esistente è stata costruita intorno al 1920 in sostituzione di quella più antica fatta edificare da Elena Arconati nel 1568 e abbattuta per permettere la costruzione di un nuovo edificio.
Dopo laboriosa trattativa con la popolazione,m che si era opposta strenuamente, a tale demolizione, venne edificata quella attuale, oggetto di grande devozione soprattutto il 17 gennaio di ogni anno quando ricorre la festa di Sant'Antonio che viene tuttora ricordata con un grande falò.